Blog

Maturità 2020: tiriamo le somme

Maturità 2020: tiriamo le somme

10 agosto 2020

Opinioni a caldo sulla maturità 2020 di studenti e insegnanti.

Quella del 2020 è stata probabilmente la maturità più strana di sempre: dopo più di tre mesi a casa, gli studenti sono tornati a scuola solo per il colloquio finale. Come è stato questo super orale che quest’anno ha avuto il compito di condensare tutto l’esame, visto che i due scritti erano stati cancellati causa Covid?

Maturità: cosa è mancato

Ma cosa è mancato all’esperienza della maturità agli studenti del 2020?

Sicuramente la condivisione, una volta terminato l’esame, dei dubbi e delle incertezze con i compagni, tenuti a debita distanza dalle regole per la sicurezza imposte dalle normative Covid. Ma anche il rapporto con gli insegnanti, seduti davanti a loro alla rigorosa distanza di almeno due metri con la mascherina al volto.

Maturità 2020: le prime impressioni degli studenti

Da quanto emerge attraverso i primi dati raccolti, pare che le commissioni d’esame si siano rivelate abbastanza esigenti.

A dispetto delle voci su una prova facilitata dalle circostanze, quello della maturità 2020 pare sia stato un esame vero e proprio, atto a verificare la reale preparazione degli studenti.

Quasi 1 su 2, infatti, confessa di aver trovato la prova più difficile del previsto, mentre il 37% racconta di commissari molto formali, spingendosi a definirli rigidi nel 24% dei casi.

Complesso anche il rapporto con gli insegnanti: solo 6 studenti su 10 hanno potuto confrontarsi con una commissione completamente in presenza, mentre nel resto delle aule (37%) almeno un docente è rimasto a casa, interrogando per la sua materia attraverso un computer.

Maturità e normative socio-sanitarie

Molti i ragazzi affermano di essersi trovati in difficoltà con le norme di sicurezza: un po’ per l’ansia dell’esame e un po’ per le misure particolarmente restrittive a cui hanno dovuto attenersi. Quasi la metà dei maturandi intervistati (44%) ammette di aver commesso qualche errore e di non essere riuscito a rispettare tutte le prescrizioni. Per il 30% di loro inoltre, le procedure socio-sanitarie hanno rappresentato addirittura una fonte d’ansia aggiuntiva. 

studentessa attesa esame stato maturita

Come sono andate le prove in questa maturità

 La partenza doveva essere “soft”: si iniziava con l’elaborato sulle materie d’indirizzo (al posto della seconda prova scritta), preparato a casa su un argomento concordato. Anche qui, però, le difficoltà non sono mancate: il 38% degli intervistati racconta di essere andato in confusione o di essersi bloccato.

Performance migliori invece per l’analisi del testo di italiano, svolta oralmente. Sono state proposte soprattutto poesie e nella maggior parte dei casi gli autori erano tra i più approfonditi in classe (Pascoli, Leopardi, D’Annunzio, Pirandello, Ungaretti, Montale, ecc.).

Durante gli orali, circa il 60% delle commissioni ha raccolto l’invito della ministra dell’istruzione sottoponendo agli studenti domande di cittadinanza e Costituzione e interrogando i ragazzi su come avessero vissuto il periodo di lockdown e di emergenza sanitaria.

I voti dell'Esame di Stato del 2020

Nonostante i tre mesi di didattica a distanza, sembrano migliorati i risultati alla maturità degli studenti italiani. A fronte di una lieve riduzione dei promossi (dal 99,7 al 99,5% degli alunni) aumentano invece i voti mediCrescono quest’anno i diplomati con voti superiori a 80, passando dal 32,8% al 49,6%, mentre scendono nella fascia 60-80: sono il 50,4% contro il 67,1% di un anno fa.
In calo anche i diplomati col minimo dei voti: i 60 passano dal 7% del 2019 al 5,1% del 2020.
I 100 salgono dal 5,6% dell'anno scorso al 9,9%; al tempo stesso le lodi sono state 12.129 (il 2,6% del totale dei candidati). Tra tutte le scuole, primeggia ancora il Liceo Classico nella fascia di voto 81-100.

Rivisto anche il credito del triennio finale, che nella maturità 2020 vale fino a 60 punti anziché 40, come negli anni precedenti. Viceversa all'orale se ne guadagnano 40, anziché 60 come previsto fino a un fanno per l'intero esame. In questo modo è stata dato più peso al percorso scolastico dei maturandi piuttosto che all’esame in sé.

Anche voi vi siete trovati ad affrontare quest’anno l’esame di maturità?

Avete voglia di raccontarci la vostra esperienza e quello che vi ha colpiti maggiormente?

Come sempre vi aspettiamo nei commenti qui sotto o su Facebook!

 


Fonti

scuola24.ilsole24ore.com/art/scuola/2020-06-19/maturita-2020-uno-studente-due-maxi-orale-piu-complicato-previsto-16460

CONTATTACI

Per maggiori informazioni sui nostri corsi di diploma e sul recupero anni scolastici.