Blog

Come avere bei voti in latino

Come avere bei voti in latino

23 febbraio 2022

Tecniche per riuscire a tradurre meglio e memorizzare più velocemente.

A cosa serve il latino?

È una domanda che da studenti ci siamo fatti tutti prima o dopo.

In effetti il latino è una lingua morta, usata al giorno d’oggi in forma attiva solo nel mondo ecclesiastico. È qualcosa che sembra molto distante da noi, anche se siamo gli eredi della sua evoluzione.

Il modo corretto di guardare al latino però, è quello di vederlo come una qualsiasi lingua straniera, che ha il vantaggio di farci scoprire - diversamente dalle altre - le radici dell’italiano che parliamo al giorno d’oggi. E se sei riuscito ad imparare l’inglese o il tedesco, perché non dovresti essere in grado di imparare il latino?

Cominciamo!

Il latino per scoprire la nostra lingua

Abbiamo già detto che lo scopo deve essere quello di scoprire le radici della nostra lingua e di ampliare la conoscenza del mondo antico, oltre ad avere le basi per lo studio di tutte le lingue che dal latino hanno origine, come il francese o lo spagnolo.

Certo, il latino è una lingua complessa. Ci sono ben cinque declinazioni e sei casi e quelli, spiacenti, ma vanno studiati a memoria.
I nomi vengono definiti sul dizionario latino in base ai primi due casi (nominativo e genitivo) e in base al genere (femminile, maschile e neutro). Se contiamo il singolare e il plurale, le declinazioni dei casi diventano dodici!

Come abbiamo detto, non è una lingua facile. Ma coraggio, che in greco si declinano anche gli articoli!

Saper padroneggiare i casi, le regole e la coniugazione dei verbi sta alla base della comprensione. Non ci sono formule magiche, solo studio e studio e studio.

parola latina vocabolario

Cinque suggerimenti per imparare il latino

Ma esiste una via facile quindi? Probabilmente no, però esiste qualche suggerimento (alcuni poco scontati) per imparare a padroneggiare meglio la lingua. Eccoli qui:

1. Impara a usare bene il vocabolario

È il tuo miglior alleato per i compiti in classe! Oltre a tutte le parole, sul vocabolario puoi trovare frasi tradotte, eccezioni, perifrasi perfette, termini declinati. Essere allenato a consultarlo ti aiuterà a essere più veloce nella ricerca e ad andare a colpo sicuro per quello che ti serve.

2. Memorizza bene declinazioni, coniugazioni, aggettivi, complementi e pronomi.

Cerca di ricordare le eccezioni, così da riconoscerle immediatamente all’interno delle versioni che devi tradurre. Impara bene i costrutti principali (come l’ablativo assoluto o la perifrastica attiva e passiva) e le proposizioni subordinate (infinitive, finali, causali ecc.). Ti potrà essere d’aiuto uno specchietto da consultare quando avrai bisogno, utile anche per fissare bene i concetti nella memoria. Li puoi tenere appesi sopra alla tua scrivania oppure anche all’interno del dizionario.

3. Prima di iniziare a tradurre, individua il verbo.

L’analisi logica è il punto da cui partire per la traduzione, ma il verbo sarà quello che ti aiuterà a analizzare il genere, il numero e il caso delle varie parole. Ti dirà qual è il soggetto della frase e da lì potrai capire più facilmente qual è il complemento oggetto o gli altri complementi della costruzione.

4. Usa i supporti scritti.

Il latino non è più parlato correntemente, quindi è difficile pensare di memorizzare usando l’udito o la forma orale. Ecco perché tabelline, schemi e in generale materiale scritto funzionerà meglio.

5. Ma poi c’è internet.

Sì, è vero, il latino non si parla più generalmente… ma internet è un posto meraviglioso in cui, a cercar bene, si trova davvero di tutto, anche gruppi in cui la gente parla solo latino! Prova a dare un’occhiata qui per esempio: Latin and greek chats. In più esiste qualche film ambientato in epoca romana che usa il latino (tra cui Il Gladiatore e il più recente Il Primo Re) per allenare l’orecchio su frasi e parole.

Allora, ti abbiamo convinto?

Quale tecnica pensi che utilizzerai per prima?

Faccelo sapere nei commenti su Facebook e Cura ut valeas!

  

CONTATTACI

Per maggiori informazioni sui nostri corsi di diploma e sul recupero anni scolastici.