Blog

Istituto Tecnico Informatica e Telecomunicazioni

Istituto Tecnico Informatica e Telecomunicazioni

07 settembre 2020

La scuola superiore per chi è uno “smanettone” di computer, app, software e internet.

L’Informatica è la tua passione?
Sei considerato uno "smanettone" e ti interessa tutto ciò che è legato ai software, a internet e al web?
Se hai risposto sì, l’Istituto Tecnico Informatica e Telecomunicazioni potrebbe essere la scuola superiore adatta a te! In questa scuola l’interesse per la tecnologia, l’innovazione e l’informatica è d’obbligo.

Perché scegliere l’Istituto Tecnico Informatica e Telecomunicazioni

  • ●   Sarai in grado di capire e conoscere i sistemi informatici, le applicazioni e tecnologie web, le reti e degli apparati di comunicazione;
  • ●   Potrai mettere le mani sulle componenti di un computer, e scoprire ad esempio come funziona un microprocessore e l’architettura interna ed esterna di una CPU;
  • ●    Le numerose ore di Sistemi e reti ti renderanno in grado di svolgere l’analisi, la progettazione, l’installazione e la gestione di sistemi informatici: basi di dati, reti di sistemi di elaborazione, sistemi multimediali e apparati di trasmissione e ricezione dei segnali;
  • ●   Attraverso lo studio di discipline come Gestione progetto e organizzazione d'impresa, potrai capire come è organizzato il lavoro in azienda, e quali sono i concetti alla base dell’economia aziendale;
  • ●    Durante il triennio, grazie a materie come Informatica e Telecomunicazioni, imparerai a programmare in diversi linguaggi di programmazione come C++ e Java;
  • ●   Imparerei un buon inglese tecnico e saprai comunicare in ambiti professionali internazionali.

studentessa superiori computer interno

Per chi è consigliato l’istituto Tecnico Informatica e Telecomunicazioni

L’obiettivo di questa scuola superiore è quello di formare professionisti con competenze nel campo dello sviluppo software, dei sistemi informatici e delle reti. È un indirizzo molto tecnico e specifico, quindi è consigliato soprattutto a chi si sente già particolarmente portato ed attratto da questo tipo di materie. 

Attenzione però: non si lavora solo battendo i tasti davanti allo schermo di un computer. Spesso occuparsi di informatica vuol dire lavorare in team, condividere l’analisi del contesto e la scelta delle soluzioni per raggiungere gli obiettivi. E in molti casi, chi lavora nell'informatica si trova a fornire consulenza e formazione, ad esempio a clienti e aziende.

Tra le competenze richieste:

  • ●   Comparare il funzionamento di dispositivi, strumenti elettronici e di telecomunicazione;
  • ●   Saper utilizzare e redigere manuali d’uso;
  • ●   Curare documentazione, manutenzione e assistenza dei prodotti;
  • ●   Partecipare all'analisi di sistemi e alla progettazione degli applicativi;
  • ●   Progettare piccoli sistemi di elaborazione dati, anche in rete locale, inclusa la scelta e il dimensionamento di interfaccia verso apparati esterni.

Quindi se ti sembra che siano mansioni nelle tue corde, sei già a buon punto!

studenti computer laptop informatica

Cosa fare dopo l’Istituto Tecnico Informatica e Telecomunicazioni

Questo tipo di percorso ti consente di proseguire gli studi, scegliendo tutte le facoltà universitarie. Sono consigliate in special modo corsi di studio come Ingegneria delle Telecomunicazioni o Elettronica, Informatica o dei Sistemi, ma anche Economia o Management.
Potrai scegliere una formazione in ambito di intelligenza artificiale, sistemi di sicurezza o geocoding.

Il piano di studi e la formazione dell’Istituto Tecnico Informatica e Telecomunicazioni sono anche un ottimo punto di partenza per chi si vuole inserire da subito nel mondo del lavoro, trovando facilmente collocazione in imprese del settore sia pubbliche che private specializzate nella produzione, commercializzazione, progettazione ed installazione di software, reti e personal computer. Anche le aziende operanti nel settore delle telecomunicazioni (gestori di reti fisse e/o mobili) o nel settore della trasmissione e ricezione di segnali (radio televisivi, satellitari e sulle reti) sono interessate ai giovani che escono da questo corso di studio.

Per chi vuole mettersi in proprio, previa iscrizione all'Albo Professionale Provinciale dei Periti inoltre, si può esercitare la libera professione in ambito informatico civile e industriale.

Senti che potrebbe essere la scuola che fa per te e ti abbiamo incuriosito?

Contattaci e scopri le innumerevoli possibilità offerte dal Centro Studi Manzoni a Trento e Rovereto!

 


Fonti

www.miur.gov.it/istituti-tecnici